Etichettatura obbligatoria per latte e derivati

  • Unknown

Lo schema di decreto che introduce l’indicazione obbligatoria dell’origine per i prodotti lattiero-caseari in Italia è stato inviato per la prima verifica a Bruxelles. Prende quindi avvio l’iter autorizzativo previsto a livello europeo sull’etichettatura obbligatoria per latte e formaggi. Lo rende noto il Mipaaf che in una nota ribadisce come questo sistema consentirà di indicare con chiarezza al consumatore la provenienza delle materie prime di motli prodotti come latte, burro, yogurt, mozzarella, formaggi e latticini. “Siamo davanti a un passo storico – ha dichiarato il minsitro Maurizio martina – che può aiutare tutto il sistema lattiero-caseario italiano. Parliamo di un comparto che nel suo complesso vale più di 20 miliardi di euro e che vogliamo dotare di maggiori strumenti per competere. Ci sono analisi che dimostrano la propensiione dei consumatori anche a pagare di più per un prodotto che sia d’origine italiana tracciata. Con questo decreto sarà possibile sfruttare questi spazi perché finalmente i consumatori potranno essere pienamente informati. L’indicazione chiara ed evidente dell’origine della materia prima è un elemento cruciale per valorizzare il lavoro di più di 34mila allevatori che rappresentano il cuore pulsante di questo settore. Il nostro impegno per salvaguardare il loro reddito è quotidiano e spingiamo perché ci sia un ulteriore rafforzamento dei rapporti di filiera nel nostro Paese. Lavoriamo ancora a Bruxelles perché questa sperimentazione apra la strada a un passo europeo ancora più forte”. Da un’indagine demoscopica commissionata da Ismea emerge che il 67% dei consumatori italiani intervistati si dichiara disposto a pagare dal 5 al 20% in più per un prodotto lattiero-caseario che abbia chiara in etichetta la sua origine italiana. Non solo. Ben 9 italiani su 10 dichiarano che è importante conoscere l’origine delle materie prime per questioni legate al rispetto degli standard di sicurezza alimentare, in particolare per latte fresco e i prodotti lattiero-caseari. Il Decreto prevede che il latte o i suoi derivati dovranno avere obbligatoriamente indicata l’origine della materia prima in etichetta riportando il Paese dove è avvenuta la mungitura; il Paese dove è avvenuto il confezionamento; il Paese dove il latte è stato trasformato.

 

Fonte: bovinodalatte.it

Categories