Latte e formaggi, dal 19 aprile indicazione d’origine in etichetta

Il 21 gennaio scorso infatti e’ stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il decreto che introduce in etichetta l’indicazione obbligatoria dell’origine per i prodotti lattiero caseari in Italia. L’obbligo scattera’ su tutte le confezioni e si applichera’ al latte vaccino, ovicaprino, bufalino e di altra origine animale

“Il 19 aprile c’e’ la nuova etichetta con l’origine” per il latte: lo ricorda il ministro delle Politiche agricole, alimentari e forestali Maurizio Martina rispondendo in diretta su Facebook da Perugia all’incontro ‘Generazione Erasmus’. Il 21 gennaio scorso infatti e’ stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il decreto che introduce in etichetta l’indicazione obbligatoria dell’origine per i prodotti lattiero caseari in Italia. L’obbligo scattera’ su tutte le confezioni e si applichera’ al latte vaccino, ovicaprino, bufalino e di altra origine animale. Questo nuovo sistema rappresenta una vera e propria sperimentazione in Italia e consente di indicare con chiarezza ai consumatori la provenienza delle materie prime di molti prodotti come il latte Uht, il burro, lo yogurt, la mozzarella, i formaggi e i latticini. “Per i cereali tra 10 giorni c’e’ una riunione con Bruxelles”, ha aggiunto. L’etichettatura per i prodotti lattiero caseari in Italia “e’ una tappa storica”, aggiunge Martina, “e devo dire grazie anche a Matteo Renzi che ha tenuto il punto in una fase molto delicata”. Martina sottolinea che in Europa solo per Italia e Francia e’ “un tema cruciale” quello della “massima informazione in etichetta per gli alimenti”. “Sulla filiera grano pasta – dice ancora – stiamo procedendo. Abbiamo proposto una etichettatura anche su questo punto, tra dieci giorni abbiamo una prima riunione tecnica con Bruxelles”.

Fonte: http://www.corrierequotidiano.it

Categories