Zootecnia: raggiunta intesa sul programma dei controlli funzionali

Il Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali rende noto che è stata raggiunta oggi in conferenza Stato Regioni l’intesa per l’approvazione del Programma di controlli dell’attitudine produttiva per la produzione del latte e della carne (controlli funzionali) svolti dalle associazioni degli allevatori per ogni specie, razza o tipo genetico per l’anno 2018.

“Questa intesa rappresenta un passaggio molto importante – ha dichiarato il Ministro Centinaio – per tutelare sia le imprese sia i
consumatori spingendo ancora di più sulla qualità delle nostre produzioni zootecniche e garantendo sicurezza e benessere negli allevamenti del nostro Paese.”

Nel dettaglio, con questa intesa:

–       si rendono disponibili 22,5 milioni di euro per le Associazioni regionali degli Allevatori, per la realizzazione del programma dei controlli funzionali per l’anno 2018. Tale importo rappresenta la quota di competenza statale erogata per il tramite delle Regioni, le quali potranno a loro volta eventualmente cofinanziare le diverse attività. I fondi, per quota parte, sono destinati alle attività di controllo delle attitudini produttive delle specie di interesse zootecnico. 

–       si provvede al rilevamento delle singole performance produttive degli animali (ad esempio, i kg di latte prodotti, contenuto di grasso e proteine, ecc.). Tali informazioni sono essenziali per la tenuta dei libri e dei registri genealogici per le diverse razze e per l’attività di selezione delle razze allevate in Italia.

Il Programma dei controlli approvato in Conferenza dovrà essere aggiornato a seguito dell’applicazione del Decreto Legislativo 11 maggio 2018, n. 52, che riordina tutta la disciplina sulla riproduzione animale e i principi fondamentali relativi ai settori della riproduzione, selezione, ricostituzione, creazione di nuove razze e conservazione della biodiversità zootecnica.
 

Ufficio Stampa MIPAAF

Categorie